Eventi

Sostenibilità ambientale, dalla documentazione formale alla comunicazione

Il convegno "Sostenibilità ambientale, dalla documentazione formale alla comunicazione" si è svolto giovedì 2 febbraio la sede di Bird & Bird a Milano organizzato in collaborazione con IPLUS e Connexia.

La sostenibilità ambientale è una questione di sostanza: sono di fondamentale importanza la predisposizione di un'adeguata documentazione ESG e la corretta comunicazione delle iniziative “green” intraprese.

Il convegno ha va visto come protagoniste professioniste di grande esperienza che hanno analizzato il contesto attuale della sostenibilità d'impresa. Sono intervenute: avv. Rita Tardiolo, counsel, e avv. Sara Massalongo, associate, di Bird & Bird; la dott.ssa Beatrice Scappini, Sustainability Advisor & Co-founder di IPLUS; la dott.ssa Zornitza Kratchmarova, Sustainability & ESG Advisory Director di Connexia & ESG Lead di Retex.

La sostenibilità è diventato un tema sempre più centrale per le aziende perché rappresenta un volano per la crescita e per la competitività sui mercati. Il rischio, però, è che senza una adeguata comunicazione, supportata da documentazione idonea, si scivoli nel fenomeno del greenwashing. È in questo contesto che la comunicazione legale può rappresentare un elemento di discernimento per tutelare la credibilità delle aziende e per veicolare informazioni puntuali e precise agli stakeholder.

La dott.sa Beatrice Scappini ha sottolineato come “dieci anni fa le imprese che iniziavano un percorso sostenibile erano poche. Negli ultimi due anni l’interesse è cresciuto molto da registrare un boom delle società benefit”. Oggi, chi sceglie la sostenibilità ha tre pressioni. La prima proviene dal mercato. Molte imprese iniziano a influenzare le filiere e quindi hanno un mercato più consapevole. La seconda è la finanza, in questo contesto le banche mettono pressione alle imprese perché se queste ultime hanno buone pratiche di sostenibilità, possono accedere a una serie di agevolazioni e opportunità finanziarie. La terza, e ultima pressione, riguarda la normativa che rende la sostenibilità un prerequisito e non solo un volano di crescita e sviluppo. Un’altra trasformazione riguarda il debutto dei prodotti etici; un fenomeno che si inizia a registrare nei primi anni 2000. Questo è il preludio alla nascita delle imprese etiche e qui “la documentazione formale diventa centrale perché si passa dalla descrizione di un prodotto sostenibile alla narrazione di una azienda sostenibile”.

In questo contesto si inserisce il tema della accountability ossia la responsabilità di rendere conto. L’impresa “deve rendere conto al fine di raggiungere obiettivi e fornire risposte alle istanze degli stakeholder. Il tutto per rendere l’azienda accessibile e trasparente. I documenti formali sono strategici perché attraverso essi si può acceder al credito, a bandi e gare pubbliche, al mercato azionario, alle filiere pubbliche e private e sostengono la reputazione aziendale”.

Leggi l'articolo completo

Ultimi articoli pubblicati

Novità

Cambiamento Climatico e Corporate Governance

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Cras scelerisque ac leo id posuere. Quisque faucibus, odio quis placerat sagittis, justo libero cursus augue, at vehicula.

Novità

Aggiornamento CSRD: proroga al 2026 per alcuni settori 

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Cras scelerisque ac leo id posuere. Quisque faucibus, odio quis placerat sagittis, justo libero cursus augue, at vehicula.

Novità

Report di Impatto 2022

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Cras scelerisque ac leo id posuere. Quisque faucibus, odio quis placerat sagittis, justo libero cursus augue, at vehicula.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla newsletter IPLUS